Scopri i vantaggi

PER LE AZIENDE

null

L'AZIENDA COME DEVE TRATTARE FISCALMENTE I CONTRIBUTI VERSATI AL FASIOPEN?

Si deve anzitutto precisare che non si tratta di “detrazioni fiscali” a beneficio dell’Azienda, bensì di costi indiretti del personale, che sono deducibili dal reddito d’impresa, come gli stipendi.

L’intero importo a proprio carico, che l’Azienda versa ad un Ente o Cassa avente esclusivamente finalità assistenziali, in ottemperanza ad una disposizione contrattuale, o accordo, o regolamento aziendale, genera un costo indiretto per il personale dipendente, deducibile dal reddito d’impresa. La stessa cosa dicasi per il contributo di solidarietà del 10% da versare all’I.N.P.S. su dette somme. Pertanto, l’intero costo, comprensivo del contributo di solidarietà, sarà deducibile dal reddito d’impresa.

L’importo che l’Azienda, in concorso o meno con il dipendente, versa per ciascun lavoratore al Fondo, nei limiti del massimale di € 3.615,20 annui, non concorre alla formazione del reddito per il lavoratore.

Scopri i vantaggi

PER LE AZIENDE

null

L'AZIENDA COME DEVE TRATTARE FISCALMENTE I CONTRIBUTI VERSATI AL FASIOPEN?

Si deve anzitutto precisare che non si tratta di “detrazioni fiscali” a beneficio dell’Azienda, bensì di costi indiretti del personale, che sono deducibili dal reddito d’impresa, come gli stipendi.

L’intero importo a proprio carico, che l’Azienda versa ad un Ente o Cassa avente esclusivamente finalità assistenziali, in ottemperanza ad una disposizione contrattuale, o accordo, o regolamento aziendale, genera un costo indiretto per il personale dipendente, deducibile dal reddito d’impresa. La stessa cosa dicasi per il contributo di solidarietà del 10% da versare all’I.N.P.S. su dette somme. Pertanto, l’intero costo, comprensivo del contributo di solidarietà, sarà deducibile dal reddito d’impresa.

L’importo che l’Azienda, in concorso o meno con il dipendente, versa per ciascun lavoratore al Fondo, nei limiti del massimale di € 3.615,20 annui, non concorre alla formazione del reddito per il lavoratore.

PER I LAVORATORI

null

VANTAGGI FISCALI PER I LAVORATORI

FasiOpen è compatibile con quanto stabilito dal Decreto del Ministero della Salute, che ha individuato per i Fondi sanitari gli ambiti di intervento vincolanti per la non concorrenza alla formazione del reddito dei contributi versati ai sensi dell’art. 51 del TUIR. Consente vantaggi fiscali per lavoratori, poiché la quota contributiva versata a seguito di accordi contrattuali o aziendali, non è soggetta a prelievo fiscale.
null

NESSUNA SELEZIONE DEL RISCHIO

FasiOpen opera in totale assenza di selezione del rischio e, conseguentemente, non richiede alle Aziende di fornire specifici dati sulla popolazione da assistere. Per l’iscrizione al Fondo dei lavoratori non sono previsti limiti di età.
null

ASSISTENZA PER I FAMILIARI

FasiOpen prevede la possibilità di assistere anche il nucleo familiare del lavoratore.  Per ogni piano sanitario è previsto un importo annuo massimo, con cui è possibile estendere la copertura a tutto il nucleo familiare assistibile del lavoratore, a prescindere dal numero dei familiari stessi. In virtù di questa favorevole previsione, il nucleo familiare assistibile va iscritto interamente al Fondo.
null

TARIFFE AGEVOLATE NELLE STRUTTURE CONVENZIONATE

Con la tessera FasiOpen gli assistiti possono accedere a tariffe agevolate anche per prestazioni non previste dal Piano Sanitario opzionato. La tessera FasiOpen resta attiva finché permane l’iscrizione al Fondo del lavoratore.

PER I LAVORATORI

null

VANTAGGI FISCALI PER I LAVORATORI

FasiOpen è compatibile con quanto stabilito dal Decreto del Ministero della Salute, che ha individuato per i Fondi sanitari gli ambiti di intervento vincolanti per la non concorrenza alla formazione del reddito dei contributi versati ai sensi dell’art. 51 del TUIR. Consente vantaggi fiscali per lavoratori, poiché la quota contributiva versata a seguito di accordi contrattuali o aziendali, non è soggetta a prelievo fiscale.
null

NESSUNA SELEZIONE DEL RISCHIO

FasiOpen opera in totale assenza di selezione del rischio e, conseguentemente, non richiede alle Aziende di fornire specifici dati sulla popolazione da assistere. Per l’iscrizione al Fondo dei lavoratori non sono previsti limiti di età.
null

ASSISTENZA PER I FAMILIARI

FasiOpen prevede la possibilità di assistere anche il nucleo familiare del lavoratore.  Per ogni piano sanitario è previsto un importo annuo massimo, con cui è possibile estendere la copertura a tutto il nucleo familiare assistibile del lavoratore, a prescindere dal numero dei familiari stessi. In virtù di questa favorevole previsione, il nucleo familiare assistibile va iscritto interamente al Fondo.
null

TARIFFE AGEVOLATE NELLE STRUTTURE CONVENZIONATE

Con la tessera FasiOpen gli assistiti possono accedere a tariffe agevolate anche per prestazioni non previste dal Piano Sanitario opzionato. La tessera FasiOpen resta attiva finché permane l’iscrizione al Fondo del lavoratore.

La formula del risparmio

ESEMPIO DI RIMBORSO*

CON FASIOPEN LAVORATORE CONIUGE/FIGLIO
VISITA SPECIALISTICA PRIVATA € 120,00 € 120,00
1 IGIENE ORALE € 90,00 € 90,00
ANALISI EMATICHE (Ticket) € 60,00 € 60,00
TOTALE SPESA € 270,00€ 270,00
RIMBORSO LAVORATORE CONIUGE/FIGLIO
PIANO A € 55,00 € 55,00
PIANO A € 80,00 € 80,00
PIANO A € 50,00 € 50,00
TOTALE € 185,00€ 185,00
TOTALE SPESA ANNUA € 540,00
RIMBORSATO DA FASIOPEN
ENTRO 30/40 GIORNI€370 PARI AL 69% DELLA SPESA COMPLESSIVA SOSTENUTA A CUI AGGIUNGERE IL 19% SULLA QUOTA NON RIMBORSATA CHE È COMUNQUE SEMPRE DETRAIBILE
SENZA FASIOPEN LAVORATORE CONIUGE/FIGLIO
VISITA SPECIALISTICA PRIVATA € 120,00 € 120,00
1 IGIENE ORALE € 90,00 € 90,00
ANALISI EMATICHE (Ticket) € 60,00 € 60,00
TOTALE SPESA € 270,00 € 270,00
TOTALE SPESA ANNUA € 540,00
FRANCHIGIA DI STATO € 129,11
DIFFERENZA € 410,89
RECUPERO DETRAZIONI 19%
CEDOLINO LUGLIO € 78,00 PARI AL 14% DELLA SPESA TOTALE

*Esempio ottenuto mediante l’applicazione delle regole di rimborso previste dal Piano Sanitario A di FasiOpen.