Contributi

I PIANI SANITARI FASIOPEN

Ciascuna azienda ha ampia libertà di definire, attraverso un accordo aziendale o un regolamento, quale quota intende assumere a proprio carico e quale, invece, deve essere l’entità della quota eventualmente a carico del lavoratore.
Quindi l’Azienda, individuato il Piano Sanitario più idoneo alla propria collettività – al quale corrisponde una specifica contribuzione – può decidere se farsi carico dell’intero onere previsto o solo parte di esso, provvedendo eventualmente a trattenere dalla retribuzione del lavoratore la restante parte che rimane a carico del lavoratore stesso.

Ciò detto, le Aziende devono versare al Fondo trimestralmente, in via posticipata, i contributi di propria competenza unitamente a quelli a carico dell’assistito.

Il versamento trimestrale posticipato comprende quindi il contributo a carico delle aziende, quello a carico dei lavoratori assistiti, quando espressamente previsto, nonché l’eventuale contributo a carico del lavoratore per il nucleo familiare, se assistito.

Il versamento deve essere effettuato entro il giorno 16 del mese successivo al trimestre di riferimento.

Per trimestri si intendono I Gennaio-Marzo
II Aprile-Giugno
III Luglio-Settembre
IV Ottobre-Dicembre

I CONTRIBUTI SONO COSÌ DISTRIBUITI

PER LA FAMIGLIA DEL LAVORATORE

Piano sanitario 

NUCLEO CON 1 FAMILIARE


NUCLEO CON 2+ FAMILIARI

a

138

300

A+

138

300

B

192

408

c

384

912

d

600

1104

e*

MODULARE

MODULARE

Importi annui in euro (fiscalmente deducibili se a carico del lavoratore) da sommare al costo per l’iscrizione del lavoratore e da ripartire in base agli effettivi mesi di iscrizione al Fondo. Per nucleo familiare assistibile si intendono esclusivamente i soggetti previsti dall’art. 4 del Regolamento* FasiOpen.

L’opzione plurinucleo prevede un costo annuo che prescinde dal numero dei familiari assistibili iscritti. In virtù di questa favorevole previsione il nucleo familiare assistibile va iscritto interamente.